Google Meet avrà presto la funzione di effetto sfocatura dello sfondo per le videochiamate

Milano: Gli utenti dell’app di videoconferenza di Google Meet saranno presto in grado di aggiungere foto o un effetto sfocato agli sfondi delle loro videochiamate, secondo un rapporto di The Verge. I suoi utenti saranno in grado di scegliere la propria immagine o scegliere tra diverse opzioni predefinite.

Google Meet avrà presto la funzione di effetto sfocatura dello sfondo per le videochiamate

Il colosso della tecnologia sta lavorando anche a varie altre funzionalità come sottotitoli in tempo reale, modalità in condizioni di scarsa illuminazione, alzata di mano e una visualizzazione a riquadri di un massimo di 49 partecipanti alla riunione che renderebbe la sua app di videoconferenza più competitiva rispetto a concorrenti come Zoom e Microsoft squadre.
Google ha recentemente introdotto una funzione di chiamata di gruppo su Nest Hub Max in cui gli utenti possono effettuare videochiamate di gruppo con Duo e l’app Meet. Gli utenti Nest possono fare il check-in spontaneo con la famiglia o gli amici per un massimo di 32 persone su Duo o riunioni di lavoro con un massimo di 100 persone tramite Meet, con un semplice comando vocale di Google Assistant.
Di recente, Google Meet ha ricevuto l’aggiornamento della funzione di cancellazione del rumore con intelligenza artificiale (AI) per aiutare gli utenti a ridurre il rumore di fondo. La funzione di eliminazione del rumore utilizza un modello di Machine Learning (ML) in grado di distinguere tra rumore e parlato.

Il mese scorso, il motore di ricerca ha anche integrato Meet with Gmail su Android e iOS. Dopodiché la sua funzione di videoconferenza sarà disponibile in Gmail per gli utenti di G Suite. Attraverso questo gli utenti saranno in grado di partecipare o avviare videoconferenze da Gmail e non avranno bisogno di installare Meet sui loro smartphone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *